Articolo: Museruola: vestizione corretta

30 Gennaio, 2021

Condividi!
Condividi
Subscribe 17K

Esattamente come per la pettorina, è necessario socializzare il cane alla museruola prima di fargliela indossare. È un lavoro lungo e graduale che richiede almeno 3 settimane.

No, non basta comprarla e ficcarla sul muso del cane semplicemente parchè passerà il tempo a tentare di toglierla e non sarete in grado di proporgliela una seconda volta. È un apprendimento graduale in cui siamo chiamati a rispettare i tempi del nostro cane.

Come ci comportiamo:

  1. Troviamo un luogo adeguato e privo di stimoli, come può essere una stanza all’interno della casa oppure il giardino
  2. Mettiamo a terra la museruola e spargiamo dei premietti sia attorno che dentro. Lasciamo che il cane cerchi i premi, sposti la museruola col muso e inizi a interagirci senza doverla indossare. Per le prime volte ci fermiamo qui, ricordandoci sempre di mettere via la museruola ad attività finita e non lasciarla a disposizione del cane quando non ci siam.
  3. Una volta conclusa questa prima fase di socializzazione, facciamo un passetto in più: tenendo in mano la museruola, rivolta verso il cane come se dovesse indossarla, facciamo cadere all’interno dei bocconcini. In questo modo il cane dovrà infilare spontaneamente il muso all’interno della museruola. Ricordiamoci sempre di non obbligarlo, ma anzi, incoraggiamolo e mostriamoci contenti quando ce la fa!
  4. Una volta che il nostro cane è tranquillo nel infilare il muso nella museruola, riproponiamo il punto C, ma questa volta iniziamo ad appoggiare sul cane le cinghie della museruola, senza chiuderle. Semplicemente facciamo capire al cane che esistono anche delle cinghiette in questo distributore di cibo che lo toccheranno sul collo e sul muso.
  5. Quando il nostro cane è a suo agio, quindi i muscoli sono rilassati, le orecchie non sono tese all’indietro, non arretra o si allontana, allora potremo finalmente allacciare le cinghie della museruola. Se abbiamo dubbi, proviamo prima ad allacciarle senza il cane, in modo da riuscire a farlo velocemente e capire che cinghia va dove.
  6. Una volta allacciata la museruola, proponiamo subito al cane attività ed esercizi che conosce, in modo da portare la sua attenzione su di noi.
  7. Non ci interessa che la tenga addosso per ore: all’inizio basta anche meno di un minuto! Dopodiché gliela togliamo e continuiamo a giocare con lui.
  8. Riproponiamo l’attività al cane cercando di aumentare il tempo in cui la indossa fino a riuscire a tenere la museruola senza che questa rappresenti un problemi.

Ricordiamoci sempre che se il cane tenta di toglierla, ripetergli “NO, “Smettila”, “basta” e simili è inutile. Piuttosto, proponiamogli qualcosa! Anche un seduto o un terra. L’obiettivo non è che il nostro cane faccia l’esercizio perfettamente, non ci interessa in questo contesto. Quello che vogliamo è offrire una alternativa al cane: invece di stare lì a grattarti con la zampa, facciamo qualcosa insieme! Che è come dire ad un bambino che piange davanti ad un problema di matematica: “Non preoccuparti, lo facciamo insieme! Ma magari prima facciamo merenda!”. L’esercizio di matematica verrà svolto lo stesso, ma con un approccio più sereno.

Categories: Il Nuovo Libro di , Interviste – AperiSpringLIVE

Categories: Educazione Cinofila

LEGGI GLI ULTIMI ARTICOLI